Perché e a quando serve un Temporary Manager per lo sviluppo internazionale della tua impresa

Times have changed

Affidarsi ad un Temporary Export Manager per avviare i processi di internazionalizzazione

[wpseo_breadcrumb]

Perché e quando serve un Temporary Manager? 

Ecco alcune risposte e benefici dell’avvalersi del Temporary Export Management e comprendere se sia la formula giusta per te.

Il TEM è una figura professionale riconosciuta dal MISE (Ministero dello Sviluppo Economico), dal MAECI (Ministero degli Esteri) ,
da SIMEST ed altri enti (Regioni, Camere di Commercio …)
che erogano voucher, finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto
per sostenere i processi di esportazione ed internazionalizzazione delle PMI e startup.

Perché un Temporary Export Manager?

Avvalerti di un TEM (Temporary Export Manager) ti evita di dover assumere un Export Manager a tempo pieno prima che la tua azienda non sia pronta per farlo.
Un TEM ti fa da “apripista” sui mercati esteri e di sviluppare nuovo business su clienti / mercati sconosciuti.
Se poi le cose ingranano, ti può aiutare a diventare autonomo, formando i tuoi collaboratori per esempio, o ad organizzare e  strutturare progressivamente il tuo ufficio estero.

Perché avvalersi di un TEM adesso?

Nonostante i cambiamenti e le restrizioni dovute a Covid-19, e alle limitazioni agli spostamenti o all’apertura dei negozi per esempio, l’export rimane una priorità per il rilancio delle imprese italiane, per varie buone ragioni, oltre alla possibilità di ampliare a dismisura il tuo bacino di clienti potenziali.
Per questo ci sono ora numerosi finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto per l’export e l’internazionalizzazione delle PMI e start-up.

Cosa fa il Temporary Export Manager?

Il TEM spesso si occupa di scoprire o generare nuove opportunità di business, individuando nuovi clienti diretti, agenti e altri intermediari commerciali, o dei partner locali per una presenza nei mercati di interesse.
Il Temporary Export Manager può anche affiancare i tuoi collaboratori interni se non hanno il tempo o la preparazione necessaria per gestire adeguatamente i mercati esteri.

Preconcetti sul TEM 

Un TEM non è un agente né un procacciatore d’affari, anche se è una figura commerciale – ma non solo -, e mira ad aumentare le tue vendite all’estero.
Un TEM non è un traduttore né un interprete, anche se parla fluentemente diverse lingue straniere.
Un TEM non fa telemarketing, anche se usa il telefono e le videochiamate per i suoi contatti commerciali.

Mi dedicherà abbastanza tempo?

Un TEM si divide tra più PMI anche contemporaneamente, tranne se diversamente concordato.
Proprio per questo è un professionista abituato ad ottimizzare il proprio tempo e a lavorare per obiettivi.
Più che gestire un parco clienti già esistenti, un TEM crea opportunità che ancora non esistono.
Una PMI può quindi beneficiare della sua esperienza in aziende e settori diversi per differenziarsi dai suoi concorrenti.

Come trarre il massimo del TEM?

Il Temporary Export Manager ti guida nel tuo percorso di internazionalizzazione.
Si occupa sia di strategia – come un consulente export – che di operatività – come un commerciale -.
Otterrai il massimo dalla collaborazione con un TEM se lavorerai a stretto contatto con lui/lei, anche a distanza.
Perché tu conosci il tuo prodotto e la tua azienda, e lui/lei ha un metodo di lavoro e conosce i mercati esteri.

Scopri subito se il Temporary Export Management può fare il caso tuo:
contattaci per un preventivo personalizzato, senza impegno.

Internazionalizzare. Innovare. Crescere.

Copyright © 2013-2022 metagorà 

Note legali:

P.IVA: IT-03391850983

In Lombardia:
Via Papa Giovanni Paolo I, n. 4
I-25085 Gavardo (Brescia)
Cell.: +39 392 0263 071

In Toscana:
Via di Roveta, 15
I-50018 Scandicci (FI)
Cell.: +39 333 7301 883

Iscriviti alla newsletter.

Non mancare i nostri aggiornamenti.

Per trovare nuovi clienti:

Innovare per vendere:

Per rilanciare il business:

Per le startup: