Bando Imprese Storiche verso il Futuro 2024
di UnionCamere Lombardia
In attesa bando attuativo

Bando Imprese Storiche verso il Futuro 2024
di UnionCamere Lombardia

per riqualificazione dell’unità locale di svolgimento dell’attività, restauro e conservazione, innovazione e ricambio generazionale e trasmissione di impresa.
Contributi a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili.

Riapertura del Bando Imprese Storiche verso il Futuro 2024
di UnionCamere Lombardia per riqualificazione dell’unità locale di svolgimento dell’attività, restauro e conservazione, innovazione e ricambio generazionale e trasmissione di impresa. Contributi a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili. Investimento min. 5.000 €. Agevolazione max.: 30.000 €. In attesa del bando attuativo.

metagorà - bando Imprese Storiche verso il Futuro 2024 - UnionCamere Lombardia

1.Bando Imprese Storiche verso il Futuro 2024, che cos’è?

Con il bando Imprese Storiche verso il Futuro 2024, le PMI possono accedere a contributi a fondo perduto fino al 50% delle spese ammissibili.
La dotazione prevista è di 5,186 mio €.

2. Imprese beneficiarie:

Micro, Piccole e Medie Imprese – MPMI iscritte nell’elenco regionale delle attività storiche e di tradizione: negozi storici, locali storici e botteghe artigiane.


3. Tipologia di agevolazione:

 

Contributo a fondo perduto pari al 60% nel limite massimo di 10.000 €. I progetti dovranno prevedere un investimento minimo di 5.000 €.

Torna su

4. Fornitori di servizi:

In attesa informazioni

5. Spese ammissibili:

Investimenti in attività relative a:

>> riqualificazione dell’unità locale di svolgimento dell’attività
>> restauro e conservazione
>> innovazione
>> ricambio generazionale e trasmissione di impresa

Sono ammesse le spese per:
1) attività formativa, di aggiornamento professionale e manageriale;
2) servizi di consulenza (organizzativa, finanziaria, commerciale, tecnica, di comunicazione, di progettazione degli interventi, ecc).
3) acquisto ed installazione (ivi compresi montaggio e trasporto) di:
a) allestimenti, attrezzature, arredi funzionali alla riqualificazione dell’unità locale
b) interventi innovativi di efficientamento energetico
c) realizzazione o rifacimento di impianti
d) opere murarie e assimilate, funzionali a interventi di riqualificazione, restauro e conservazione
e) acquisto di software
f) installazione di connettività dedicata
g) interventi di restauro e/o conservazione di decori, di arredi mobili storici e/o di pregio, di insegne storiche e/o di pregio, di vetrine di pregio per il fronte stradale, di attrezzi, utensili e macchinari di particolare pregio e/o riferiti a tecniche di produzione tradizionali, compresi interventi di revamping
h) acquisto di soluzioni e sistemi digitali per l’organizzazione del backend
i) acquisto di soluzioni e sistemi digitali a supporto dell’omnicanalità e per lo sviluppo di servizi di front-end e customer experience nel punto vendita
j) acquisto di tecnologie e/o soluzioni digitali per l’integrazione tra saper fare tradizionale e innovazione dei processi produttivi
k) acquisto e messa in opera, nelle unità locali di svolgimento dell’attività, di allestimenti relativi a progetti finalizzati ad accrescere l’attrattività dei centri urbani e degli addensamenti dei luoghi storici del commercio.

6. Come candidarsi?

I tempi e le esatte modalità di presentazione delle domande saranno definiti con il bando attuativo.
L’assegnazione del contributo viene fatta con procedura valutativa con graduatoria finale.

Torna su

 

Internazionalizzare. Innovare. Crescere.

Copyright © 2013 – 2024 metagorà 

Note legali:

P.IVA: IT-03391850983

In Lombardia:
Via Papa Giovanni Paolo I, n. 4
I-25085 Gavardo (Brescia)
Cell.: +39 392 0263 071

In Toscana:
Via di Roveta, 15
I-50018 Scandicci (FI)
Cell.: +39 333 7301 883

Privacy Policy Cookie Policy Termini e Condizioni